Alici impanate profumate all’aceto balsamico e zeste di limone

Un secondo piatto a base di pesce, le buonissime alici, pesce azzurro dalle molteplici qualità, che fanno sicuramente bene alla salute, infatti tutto il pesce azzurro è ricco di omega-3. Scegliete sempre pesce fresco, affidatevi al vostro pescivendolo di fiducia, e lasciatevi consigliare su come prepararle. Questa mattina ho voluto infatti seguire il consiglio del mio pescivendolo , il carissimo Signor Camillo, che mi ha diliscato del tutto le alici e le ha aperte a libro, lasciando solo i filetti che si tenevano tra loro solo dalla coda. Ho voluto profumare questa semplice ricetta con un l’ceto balsamico di Sicilia , l’unico che apprezzo, il CONDIAROMA 33 della ditta di Vito Laudicina.

Ingredienti

Alici (fresche) 300 g
Pangrattato 100 g
Uovo (di media misura) 1
Prezzemolo (tritato) 2 ciuffi
Aceto Balsamico Di Sicilia CONDIAROMA 33 Riserva ORO
Pecorino 40 g
Sale q.b.
Insalata q.b.
Olio Di Semi Di Arachide q.b.
Scorza Di Limone (zeste di limone non trattato) 3 cucchiai

Preparazione

Per prima cosa sciacquate ben il pesce sotto acqua fresca corrente, poi lo asciugate bene con la carta cucina. Nel frattempo sbattiamo le uova con il prezzemolo tritato, il pecorino grattugiato, un po’ di sale. A parte in un ciotola larga, stendiamo il pangrattato. Scaldiamo l’olio e man mano una alla volta impaniamo le alici, prima le immergiamo nell’uovo sbattuto, rigirandole più volte, scoliamo l’uovo in eccesso , e ripassiamo più volte nel pangrattato e friggiamo, fino a doratura. Mentre cuociamo le alici, in un padellino antiaderente lasciamo ridurre a fuoco dolce l’aceto balsamico di Sicilia CONDIAROMA 33.

Quando terminiamo la cottura delle alici, le lasceremo scolare dell’olio in eccesso su carta cucina, saliamo e condiamo con la riduzione di aceto balsamico e lo zeste di limone grattugiato. Servire ben caldo in tavola e buona preparazione.

Si ringrazia “Sweetoruccias” per la realizzazione della ricetta.
Per consultare le sue ricette, visita il suo blog https://blog.giallozafferano.it/sweetoruccias/
o la sua pagina FB: https://www.facebook.com/sweetoruccias

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *